Translate

mercoledì 12 giugno 2013

Arista in pentola a pressione con contorno di patate


Quando torno a casa tardi e magari ho invitato al volo amici o parenti senza pensare a cosa effettivamente posso offrire come cena.. questa è la mia salvezza!!! Un arrostino semplicissimo e veloce ... basta superare l'insensata paura che si ha della pentola a pressione... Ahimè conosco davvero tante persone che la temono. Di solito l'arista è già tagliata e messa in rete e la compro d'inverno e d'estate per farne scorta in freezer.  Il tempo? all'incirca di una doccia o di un aperitivo.. ;)

Ingredienti

una bella arista di maiale (600-1.2kg)

cipolla, sedano, carota e una patata
1 foglia di alloro, rosmarino e timo
qualche bacca di ginepro (se ce l'avete)
1 bicchiere di vino (meglio rosso e di buona qualità)
sale, pepe, olio
patate e cipolle per il contorno

Far scaldare 3 cucchiai d'olio sul fondo della pentola a pressione e mettere a rosolare il pezzo di arista. Avere un po di pazienza, è fondamentale! Rosolare ogni lato e per ciascuno mettere sale, pepe, rosmarino e timo tritato. Siate scrupolosi e fate dorare bene ogni lato, sarà buonissima. Aggiungete cipolla, sedano e carota ben lavati a pezzettoni, le bacche di ginepro e l'alloro e finite di rosolare la carne e le verdure per una paio di minuti a fuoco moderato. Rialzate la fiamma e aggiungete il vino per farlo evaporare (provate anche il marsala è buonissimo!!). Aggiungete 1/2 bicchiere d'acqua (se l'arista è congelata non mettete acqua in più).

Chiudete il coperchio ben allineato alle maniglie della pentola. 
Aspettare almeno 25 minuti. A seconda della grandezza del pezzo aggiungere 5-10-15 minuti in più.. oppure dopo 30 minuti chiudere scoperchiare e mettere la carne su un tagliere, aspettare che si raffredda qualche minuto e poi affettarlo. Se al centro è rosa frullate il fondo di cottura (che sarà compatto per via della patata) e rimettere sul fuoco delicatamente qualche altro minuto. 
Altrimenti servire su di un piatto da portata.
Le patate di contorno le ho fatte in padella. Usando la mia padella preferita, una salta pasta.. una specie di wok all'italiana insieme alle cipolle, condendo con sale pepe e rosmarino. Le patate ci hanno messo meno dell'arrosto perché hanno cotto 15 minuti con il coperchio e poi senza per altri 5 minuti. E' sconvolgente la faccia delle persone che ti chiedono ogni volta.. ma che l'hai comprato?? Non ti ho vista uscire.... ^^




Palline lievitate di certosa


Questo è un antipastino semplice veloce e goloso, ricorda molto le palline di pasta cresciuta che si servono ai buffet dei matrimoni .. buonissime... ma sono più leggere.. Sono perfette in un aperitivo e accompagnano benissimo i salumi.. ma anche (come in questo caso) pomodori secchi sottolio, olive e probabilmente anche sottaceti. Cosa importantissima si fanno in un attimo!!

Ingredienti per 4 persone (20 palline circa)
100 gr di certosa o stracchino
150 gr farina 

1 cucchiaino raso di bicarbonato o 1/2 di lievito istantaneo per salati
1/2 bicchiere di acqua fredda o allungata con un cubetto di ghiaccio
sale e pepe
olio di semi di arachide per friggere


In una ciotola lavorare la certosa a crema, aggiungendo l'acqua e la farina piano piano.  

Impastare fino ad ottenere un composto colloso. Variare acqua e farina a seconda dell'umidità di quest'ultima. La densità è importante! Girare deve dare poca di resistenza ma deve avere un po di struttura. Fare delle palline passando l'impasto da un cucchiaio all'altro (l'impasto ha la densità giusta quando rimane sul cucchiaio, ma è morbido e umido) e versare nell'olio bollente. Fare qualche prova. 

Abbassare al minimo la fiamma e far cuocere qualche minuto. L'impasto sale immediatamente a galla e va girato ogni tanto. 



Scolarle e servirle senza infilarle in bocca e farle sparire prima che arrivino a tavola.. se no a che serve? ehehehe


sabato 8 giugno 2013

Colazione veloce del sabato mattina

Si Si.. veloce.. ci vogliono meno di 30 minuti e i giusti ingredienti ed è possibile preparare questo ben di Dio in poco tempo. 

Cappuccino con panna e cacao, waffles alla vaniglia e cornettini al cioccolato bianco .. slurp!

1) WAFFLES: 

- 2 uova
- 75gr di burro
- 200gr latte
- 200gr farina 00
- 100gr di zucchero
- ½ bacca di vaniglia, o 1 bustina di 
vanillina
- 3 gocce di aroma al rum
- 1 pizzico di sale
- ½ bustina di lievito per dolci e un pizzico di bicarbonato
Sciogliere il burro al microonde e ungerci le piastre della waffeliera con un pennello di silicone (la waffeliera l’ho comprata tempo fa sul web a poco e il pennello in qualsiasi negozio di casalinghi e bazar). Mescolare lo zucchero al burro e aggiungerci le uova intere, dopodiché aggiungere gli aromi, il latte e la farina alternativamente fino a creare un composto cremoso ma abbastanza fluido (devi girare la frusta senza alcuna resistenza). La bacca di vaniglia va tolta dall’ampolla e tagliata a metà (il resto riposto nell’ampolla in frigo, dopodiché va tagliata in due trasversalmente e eviscerata dei suoi semi con la lama del coltello. La buccia frullatela a dello zucchero bianco e otterrete lo zucchero vanigliato per la prossima preparazione!
Per ottenere il risultato ottimale aggiungere latte o farina (senza discostarsi troppo dalle dosi) per ottenere una “comoda”. A questo punto aggiungere il pizzico di sale e mescolare per un minuto e poi i lieviti. Accendere la waffeliera e metterla ad una temperatura medio bassa (su una scala da 1-10 io metterei  4 e poi valuterei la cottura. Di solito quando arriva a temperatura la waffeliera accende una spia (lo stesso quando il waffle è cotto). Pertanto versare un mestolo colmo di impasto al centro della piastra e chiudere il coperchio (valutare al quantità necessaria a seconda della grandezza della piastra e che non trasbordi in cottura). Nel frattempo preparare il caffè ;)

Mentre i waffle si cuociono, accendiamo il forno a 200 gradi e prepariamo i cornettini


2) CORNETTINI 
(ispirata dalla trasmissione “i dolcetti di Paola”)

- 1 rotolo di pasta sfoglia pronta
- 1 tavoletta di cioccolato bianco
- zucchero bianco da decorazione (sostituibile con quello di canna)
- 1 tazzina di acqua

Srotolare la pastasfoglia e con un tagliapizza o un coltello liscio e ben affilato dividere il rotolo in spicchi, prima a metà, poi a croce e poi a X vengono 8 spicchi. Posizionare 3 cubettini di cioccolato bianco al centro dello spicchio (un po vicino al bordo dello spicchio) e arrotolare dal bordo alla punta. Chiudere con delicatezza eventuali aperture laterali. Spennelare con dell’acqua il dorso dei cornettini e cospargerci lo zucchero decorativo. Infornare 8-10 minuti (quando sono dorati tirarli via dal forno e servirli caldi e fragranti)

Preparate una tavola per colazione con tazze, piattini, tovaglioli di tessuto , frutta fresca, succo di frutta e tutto ciò che vi ispira e vi piace e svegliate la vostra dolce famiglia e buon fine settimana!


mercoledì 5 giugno 2013

Il pane integrale ai semi di lino fatto a macchina


Questo è il pane che settimanalmente faccio a casa mia. Adoro i pani speziati, aromatici.. per non parlare di quelli conditi!! ;9 Slurp! Ma alla fin fine opto sempre per questa ricetta, e non solo per il sapore buonissimo che gli conferisce la farina integrale e i semi di lino.. ma anche, e sopratutto, per la scelta salutare che devo fare quotidianamente.

Direte voi.. che ci vuole con la macchina del pane... ehhh noo! Con qualche piccolo accorgimento e la scelta degli ingredienti giusti.. è tutt'altra cosa.. la sola ricetta contenuta nelle istruzioni della macchina del pane (per quanto di marca e costosa..) non bastano per avere un ottimo risultato. Anche se indubbiamente vi do ragione.. un bel pane fatto con il lievito madre e fatto con le proprie mani, tempo, pazienza e amore potrebbe essere tutt'altra cosa. Ma spesso tra lavoro bimbi e mille cose da fare non c'è tempo neanche di fare la spesa.. e la macchina del pane (meglio se a cottura ventilata come la mia) è la soluzione ideale per chi non ha tempo.

Ingredienti per una pagnottina da 750gr:

- 300ml di acqua;
- 1/2 busta di lievito di birra in polvere 
- un pizzico di zucchero
- 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
- 320gr di farina integrale
- 100 gr di farina 0
- 30gr di mix di crusca di avena e crusca di frumento home made 
- 1cucchiaino di sale

Il primo trucco è comprare la farina davvero integrale.. biologica e non i preparati pronti o farine bianche con aggiunta di crusca spacciate per integrali!! Il secondo è quello di tostare i semi di lino al microonde per 1 minuto alla potenza media e far sprigionare l'odore di semi tostati che nel pane darà quel tocco in più ... hmmm.. per non parlare del fatto che i semi di lino sono pieni di omega3 e fanno benissimo per chi come me ha sempre qualche problema con il colesterolo...sigh! Mi raccomando poi, sulla qualità dell'olio di oliva extravergine.. che sia profumato e corposo darà un sapore speciale al pane senza appesantirlo.. tanto ce ne va pochissimo.. Poi comprate la crusca d'avena (si trova al super e in farmacia e fa benissimissimo) e la crusca di frumento..(io ho trovato i riccioli e li ho frullati con il pimer) e mescolateli insieme in un barattolo di vetro. Siamo pronti: il procedimento indicato nelle ricette delle macchine del pane c'è scritto di mettere tutto insieme nel cestello e avviare.. ma vi posso garantire che il risultato è mediocre.. nonostante gli ingredienti super fantastici. Voi invece fate come me: intiepidite l'acqua nel microonde e aggiungete, mescolando con una forchetta, il lievito, lo zucchero. Aggiungete le farine e mescolate grossolanamente con la forchetta e per ultimi il sale e i semi. Versate il contenuto nella vaschetta della macchina per il pane e avviate il programma basico (di solito il numero 1) il migliore in assoluto!! Dura 3.15h.. ma il pane esce perfettamente lievitato e cotto!! .. Il mescolare apparte anche se grossolanamente vi garantisce un risultato omogeneo nonostante nella macchina l'impasto viene lavorato ancora..e non vi lascia pezzi di farina raggrumata e cotta negli angoli..che altro aggiungere!! Buon pane!!





lunedì 3 giugno 2013

Ciao a tutti! Il mio primo esperimento di blog.. 
...oddiooo che pauuurraaa... :D ahahahaha.. non sarà così terribile vero?.. Anzi.. credo che ci prenderò gusto!! Ho tanti interessi da condividere con voi .. in particolare la cucina.. ho una mente sempre pronta a sperimentare e trovare nuove meravigliose ricette.. non solo buone e golose ma anche pratiche e utili alle esigenze di tutti nella quotidianità..
... Incrocio le dita e mi auguro in bocca al lupo.. spero mi darete consigli e idee.. conto su di voi ;)
Silvia

Primo esperimento di cake design ;)